Please enable JS

Business Plan - Analisi Aziendale - Oplàcity

“Perché, nonostante si produca tanto, il denaro sembra sempre non bastare?” Il risultato di quest’analisi non è solo uno studio della situazione ma un vero e proprio punto di partenza per arrivare ad una corretta gestione delle finanze aziendali così da non far sparire gli utili apparentemente prodotti ma poi “persi” nei meandri dei conti



Determinazione Stato di Salute dell’Azienda con analisi trend, capacità e risultati:

I. Analisi Interna (Strength and Weakness):

  • Studio per un’efficienza allocativa (saper indirizzare le risorse verso gli investimenti a maggiore rendimento) con analisi qualitativa e quantitativa dei flussi di cassa operativi di breve periodo;
  • Analisi del prezzo delle attività affinché riflettano il loro valore fondamentale, ossia il valore attuale dei flussi prospettici generati attraverso gli impieghi.
  • Redigere eventuali piani di spesa e proposte di efficientamento.


II. Analisi Esterna (Opportunity and Treat):

Massimizzazione del valore d’impresa – Politiche di investimento, politiche di finanziamento e politiche dei dividendi:


II.A Business Plan & Capital Budgeting

  • Ricerca e identificazione delle opportunità di investimento;
  • Stima dei Cash Flow;
  • Ottenimento delle risorse finanziarie necessarie per far fronte agli investimenti Valutazione dei progetti;
  • Selezione dei progetti;
  • Analisi di Post- Accettazione (Monitoraggio) - Analisi fattibilità;
  • Assistere le PMI nel raggiungere una crescita sostenibile grazie alle loro maggiori capacità innovative;
  • Sviluppare una strategia;
  • Analisi possibile link con altre aziende del territorio.


II.B Partecipazione Bandi EU & World Bank

  • Partecipazione Bandi europei:sostegno alle aziende e presentazione delle domande.
  • Analisi progetti World Bank; Sostegno e presentazione azienda negli appalti proposti.


Prima di poter intervenire in una qualsiasi area è bene fare un’analisi della scena che prenda in considerazione tutto ciò che ha a che vedere con quell’area, che sia l’azienda intera, l’area commerciale, l’area finanziaria o qualunque altro settore.

Il risultato è la chiarezza che deve avere l’imprenditore riguardo alla sua azienda (o settore) su cosa va bene e cosa deve essere sistemato. Correggere fattori o persone che non stanno effettivamente causando l’eventuale problema o rallentamento, porta notevoli ritardi e ulteriori perdite di produttività e margini.

L’analisi aziendale mette in evidenza le macro aree aziendali, il loro andamento e come sistemarle al meglio.


La business analysis è nata con lo scopo di prendere in esame tutte le aree aziendali, capirne approfonditamente l’andamento e l’organizzazione, come vengono gestite, le potenzialità ed i limiti. È uno studio attento che prende in esame non solo la scena attuale ma anche la motivazione del perché è nata l’azienda, gli obiettivi, il modus operandi ed il management incaricato di gestirla, che sia il titolare da solo o accompagnato da alcuni responsabili.

L’analisi viene fatta ovviamente in azienda, non solo ascoltando ma anche esaminando, assieme al titolare, l’azienda stessa.

Al termine dell’analisi viene redatto un piano che include lo studio di quanto emerso, i punti di forza su cui contare per raggiungere gli obiettivi desiderati, i punti di debolezza da gestire, una serie di azioni pratiche da fare per cominciare immediatamente ad andare nella direzione desiderata.

Analisi del Marketing e delle Vendite
Questo tipo di analisi è nata con lo scopo di gestire nello specifico l’area del marketing e delle vendite.

Molto spesso, dalla nostra esperienza, abbiamo notato che quest’area è la più debole o in difficoltà. Il mercato cambia, i metodi di approccio sono differenti, i clienti pagano difficilmente e trovarne di nuovi sembra essere sempre più un’impresa. Proprio per rispondere a questa esigenza, abbiamo ideato un servizio mirato ad approfondire l’andamento di questa divisione aziendale per poterne sbloccare la produttività o incrementare le vendite.


Analisi Finanziaria
L’area economico/finanziaria di un’azienda è sempre un’area estremamente delicata. Troppo spesso, anche quando l’azienda cresce, ci sono problemi di liquidità, ritardi negli incassi, ritardi nei pagamenti e quella sensazione di non riuscire ad avere tutto ciò che occorre per far fronte alla situazione.

Andare quindi ad analizzare la situazione e capire come viene gestito il denaro è un’arma di gran valore per l’imprenditore che riesce a rendersi conto del perché, nonostante produca tanto, il denaro sembra sempre non bastare.

Anche qui prendiamo in esame il flusso produttivo, ma anche il modus operandi per la gestione del denaro, dal pagamento dei conti agli stanziamenti vari.

Il risultato di quest’analisi non è solo uno studio della situazione ma un vero e proprio punto di partenza per arrivare ad una corretta gestione delle finanze aziendali così da non far sparire gli utili apparentemente prodotti ma poi “persi” nei meandri dei conti.

Il business plan è un progetto dettagliato, che prende in esame tutte le aree di attività di un'impresa.
E' una sorta di carta d'identità dell'azienda, attraverso la quale si mettono per iscritto tutte le componenti di un piano imprenditoriale: dall'analisi di mercato al progetto finanziario, dal marketing alla gestione delle risorse umane.
Più è dettagliato, più agevola i rapporti dei neo-imprenditori con gli istituti di credito.
Ma le sue funzioni vanno oltre a quella di semplice biglietto da visita della società, per ottenere finanziamenti pubblici o privati.
Un business plan ben fatto serve per capire i problemi che si dovranno affrontare e gli strumenti a disposizione per farlo.
Non si tratta di una semplice descrizione dell'attività che si intende avviare, né di un promemoria sulle principali spese da sostenere e sui fornitori da contattare.

Il business plan ha dunque una duplice funzione: serve a te, come imprenditore, per avere chiare le mosse e le tappe che porteranno alla creazione della tua startup e ai soggetti con cui la tua impresa verrà in contatto (in particolare gli eventuali finanziatori) che potranno valutare tramite il business plan se il tuo progetto può essere realmente vincente e se vale la pena per loro di investire i loro fondi nella tua impresa.

Voler creare una startup o un ampliamento della tua azienda senza un adeguato business plan è come un salto nel vuoto senza rete

Prepararsi adeguatamente, conoscendo tutti gli aspetti (sia quelli positivi che quelli negativi) dell’attività ti permetterà di affrontare al meglio ogni situazione e a essere pronto ad affrontare varianti che potevi non avere previsto: per questo il business plan è così importante e trascurarlo (o anche prepararlo senza la dovuta cura, magari trascurando degli aspetti che non ci sembrano importanti) mette in serio rischio la possibilità di riuscita della tua impresa.


 Partner www.nuovicicli.com

NC